Blog: http://SBLOGG.ilcannocchiale.it

                  SENSAZIONE

Nelle azzurre sere d'estate, me n'andrò per i sentieri,
punto dalle spighe, calpestando l'erba tenera:
sognando, ne sentirò ai miei piedi la freschezza.
Lascerò che il vento bagni la mia testa nuda.

Non parlerò, non penserò a nulla:
ma l'amore infinito mi salirà nell'anima,
e andrò lontano, molto lontano, come un vagabondo,
attraverso la Natura, - felice come con una donna.

Arthur Rimbaud, Marzo 1870.    

Pubblicato il 16/8/2005 alle 0.16 nella rubrica Poesie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web